marquinhos cruzeiro

foto: uol esporte

Marquinhos è stato uno dei protagonisti della vittoria del Cruzeiro sul Vitoria nell’ultimo turno di campionato. Il giovane attaccante esterno era alla sua prima apparizione con la maglia del Raposa che lo ha acquistato dal Bahia durante la pausa per i mondiali.

La storia di Marquinhos è una di quelle favole del calcio brasiliano: una storia fatta di povertà, tristezza e lutti ma anche di tanta forza di volontà e, fortunatamente, con un lieto fine.

“La mia storia è un po’ triste un po’ felice, per tutto quello che ho passato. Volevo smettere di giocare ma con il sostegno dei miei genitori e dei miei amici ora sono qui. Ho pensato di abbandonare quando ho perduto il primo fratello. Poi ne ho perso un altro. Ma sono riuscito ad alzare la testa grazie alla mia famiglia, ho lavorato duro per dare loro allegria ed è questa la cosa più importante”.

Giocatore rapido, Marquinhos non è mai stato un bomber. Nei momenti più difficili della sua vita e della sua carriera gli è stato attribuito il soprannome di “attaccante triste” perché, quando era al Bahia nel 2011, non esultava dopo aver segnato in rispetto del fratello morto.

Meno di due anni dopo, il fato si è ripetuto, quando anche un altro fratello morì. Marquinhos grazie alla famiglia è riuscito a superare le difficoltà ma ricorda quanto è stata dura riuscire ad affermarsi come calciatore professionista.  Prima di essere tesserato dal Bahia infatti vendeva gelati per strada, i picolé (ghiaccioli artigianali) che sua madre preparava in casa e che lo aspettavano al suo ritorno da scuola. Lui usciva per venderli ma si fermava a giocare a pallone per strada e la maggior parte dei gelati andavano perduti o venivano mangiati dai suoi amici.

Acquistato dal Cruzeiro a giugno ha partecipato con la squadra alla tourné negli Stati Uniti e al suo debutto domenica scorsa è stato decisivo con due assist per i gol di Ricardo Goulart e Manoel.

brasiliani shakhtar donetsk

foto: maidirecalcio.com

Da alcuni giorni tiene banco, non solo in Brasile, il caso dei 6 giocatori brasiliani in forza alla squadra ucraina dello Shakhtar dati per dispersi dopo un’amichevole giocata in Svizzera contro il Lione.

Alex Teixeira, Dentinho, Douglas Costa, Fred e Ismaily, insieme all’argentino Facundo Ferreyra sono fuggiti durante la notte dall’albergo dove la squadra alloggiava perché non volevano imbarcarsi sull’aereo che li avrebbe ricondotti in Ucraina. “Troppa paura” della guerra che si sta combattendo nella regione, soprattutto dopo l’abbattimento dell’aereo civile della Malaysia Airlines, avrebbero confidato ai loro parenti più stretti.

Alcuni però sospettano che dietro ci sia dell’altro. Il presidente del club ha invitato i giocatori a tornare garantendo l’incolumità ma ha anche ricordato che i giocatori hanno dei contratti da rispettare e che in questo “ammutinamento” loro avranno la peggio.

Sulla questione contratti è intervenuto anche il tecnico del club Lucescu per il quale dietro tutto questo ci sarebbe il procuratore dei giocatori Kia Joorabchian (famoso in Sudamerica per essere stato l’artefice dell’operazione che portò Tevez e Mascherano al Corinthians) che avrebbe colto al volo l’occasione della crisi politica ucraina per “liberare” i propri assistiti e  sistemarli in destinazioni più gradite. Sui giocatori brasiliani dello Shakhtar, in particolare Douglas Costa, circolano da settimane voci di un interessamento di vari club europei, tra cui la Roma (non è un caso che la notizia dell’”ammutinamento” sia seguita e rilanciata da molti siti di notizie sui giallorossi).

Perché Lucescu è convinto che sia una strategia ordita dal procuratore? Molti calciatori brasiliani vengono acquistati, spesso giovanissimi e dopo appena qualche buona partita disputata, con dei contratti d’oro ma blindatissimi. Per i club brasiliani, spesso indebitati, fare affare con russi, ucraini, arabi è una manna dal cielo. Per questi ragazzi che si vedono ricoperti di soldi a volte è difficile rifiutare. Chissà quanti di loro sono informati sul paese dove andranno a giocare o su cosa significhi passare dai 35° gradi del Brasile a temperature sotto zero.

Il risultato è che molti talenti che in Brasile a 17 anni sembravano già dei campioncini (“craques”), arrivano in Russia e si “bruciano”. Basti pensare al caso Vitinho. E se qualcuno invece si mette in mostra, per i club inglesi, spagnoli o italiani diventa complicato acquistarli anche perché la volontà del giocatore di andare via non interessa agli ucraini che non hanno bisogno di fare cassa. Ricordiamo i 35,50 milioni di euro che il Chelsea ha dovuto sborsare per strappare Willian all’Anzhi. Una cosa è certa: prendere tanti soldi non basta a “farsi piacere” la vita in paesi problematici come l’Ucraina o l’Azerbaijan.

Ecco perché Lucescu pensa che i sei ragazzi, spinti dal procuratore, vogliano usare la “scusa” della guerra per liberarasi dal contratto con lo Shakhtar e firmare per altri club. Questa situazione ancora una volta dovrebbe far riflettere anche la CBF sulla necessità di rafforzare il calcio brasiliano, valorizzare il brasileirao e cercare di mantenere più a lungo i giocatori promettenti in Brasile.

4° giornata brasileirao 2014

Sulla pagina facebook di calciobrasiliano.it trovate gli highlights delle partite di sabato 19 luglio. Dalle 23 in poi i link in streaming per vedere le partite e i pronostici live.

Palmeiras x Cruzeiro

Senza Wesley e Marcelo Oliveira squalificati, il tecnico del Palmeiras Ricardo Gareca potrebbe schierare dal primo minuto l’argentino Pablo Mouche.Il Palmeiras non vince una partita da 4 turni. Nessuna novità nel Cruzeiro che dovrebbe ripartire dagli 11 giocatori schierati nella vittoria contro il Vitoria.

Pronostico: Cruzeiro | Goal Sì

Vitória x Corinthians

Il tecnico del Vitoria, Jorginho dovrebbe fare alcuni cambi rispetto alla sconfitta contro il Cruzeiro. Il centrocapista centrale Josa e il laterale Tarracha lasceranno il posto a Léo Costa e Euller. Nel Corinthians la principale novità è il difensore Anderson Martins che potrebbe giocare la sua prima partita ufficiale.

Pronostico: pareggio | Goal Sì

Internacional x Flamengo

Abel Braga conferma il ritorno di Aranguiz nell’Inter. Il regista Wellington potrebbe giocare al posto di Jorge Henrique a centrocampo e l’attaccante Luque è stato ufficializzato ed è a disposizione. Problemi per Ney Franco nel Flamengo che non potrà contare su Paulinho e Everton infortunati. Al loro dovrebbero giocare posto MUgni e Nixon.

Pronostico: Internacional | Over 2.5

Atlético-PR x Criciúma

Nell’Atletico-PR l’attaccante Marcelo parte dalla panchina, mentre a centrocampo tornano a sinistra Natanael e al centro Deivid.Dubbi nel Criciuma che potrebbe partire con Rafael Costa nel tipico  centrocampo a 4 oppure con Rodrigo Souza in un centrocampo a 3 più un trequartista.

Pronostico: pareggio | Goal Sì

Fluminense x Santos

Nel Fluminense senza Carlinhos, Cristovao Borges è costretto di nuovo ad adattare qualche giocatore per la fascia sinistra. Le tre ipotesi sono Chiquinho, Fernando (unico di ruolo) e il difensore Fabricio. Nel Santos torna titolare Cicinho ma il tecnico Oswaldo de Oliveira deve fare a meno di 6 giocatori tra i quali Leandro Damiao, ancora ai box.

Pronostico: Fluminense | Over 2.5

Goias x Sport

Il Goias ha presentato Bruno Mineiro che arriva con l’obiettivo di migliorare l’attacco esmeraldino. Altra novità è Thiago Mendes che torna a disposizione e dovrebbe giocare adattato a destra. Nello Sport è fuori l’attaccante Neto Baiano con problemi alla coscia destra.A centrocampo ci sarà spazio per Wendel. Goias ancora imbattuto in casa, Sport che viene da 3 vittorie consecutive.

Pronostico: pareggio | Under 2.5

Il Flamengo presenta Eduardo da Silva

Foto: Gilvan de Souza / Flamengo (GloboEsporte)

Dopo 10 giornate di campionato il Flamengo, la squadra con più tifosi in Brasile, è ultima in classifica. La società sta correndo ai ripari sul mercato e proprio ieri ha presentato l’attaccante Eduardo da Silva.

Si tratta di un acquisto importante soprattuto per il campionato brasiliano di un giocatore di 31 anni, brasiliano naturalizzato croato che per la prima volta nella sua carriera giocherà per un club professionistico in Brasile.

La storia di Eduardo infatti è molto curiosa: ha lasciato il Brasile nel 1999 dopo essersi messo in mostra in un torneo giovanile amatoriale chiamato “Taça das Favelas” (Coppa delle Favelas).

In Europa ha giocato per 6 stagioni nella Dinamo Zagabria prima di passare all’Arsenal. A Londra di lui si diceva un gran bene ma un gravissimo infortunio ne ha condizionato la carriera. Passato nel 2010 allo Shakhtar Donetsk ha partecipato con la nazionale croata agli Europei del 2012 e agli ultimi mondiali in Brasile scendendo in campo per pochi minuti nella partita contro il Camerun.

In attacco ha ricoperto tutti i ruoli, da punta centrale a esterno ma a lui chiederanno soprattutto di segnare gol pesanti per salvare la stagione del peggior Flamengo degli ultimi anni.

pronostici brasiliano 10 giornata

Sport x Botafogo

Eduardo Baptista pensa a uno Sport a trazione anteriore con Zé Mario al posto di Wendel dietro i tre attaccanti Neto Baiano, Felipe Azevedo e Érico Júnior. Nel Botafogo Vagner Mancini conferma il 19enne Yuri Mamute e il portiere Andrey tra gli 11 titolari.

Pronostico: Sport | Over 2.5

Coritiba x Figueirense

Poche informazioni su come scenderà in campo il Coritiba, c’è il dubbio Zé Love che ha svolto un allenamento differenziato. Il Figueirense spera di regolarizzare il trasferimento di Cereceda e Fornaroli in tempo utile per la partita.

Pronostico: Coritiba | Under 2.5

Grêmio x Goiás

Nel Gremio Enderson Moreira dovrebbe schierare una formazione abbastanza accorta con il centrale Saimon adattato a terzino sinistro. Le alternative sono il giovane Breno e Marquinhos Pedroso che il tecnico però non ritiene ancora pronti. Goias senza l’esterno destro titolare Thiago Mendes, al suo posto Drubscky potrebbe adattare Felipe Macedo oppure Valmir Lucas che ha già giocato in quel ruolo.

Pronostico: Gremio | Under 2.5

Flamengo x Atlético-PR

Ney Franco potrebbe passare dal 4-4-2 al 3-5-2 con in campo André Santos, Recife, Elano e Everton. Nell’Atletico-PR mancheranno il laterale sinistro Natanael e Deivid squalificati.

Pronostico: pareggio | Goal Sì

Bahia x São Paulo

Il tecnico del Bahia Marquinhos Santos non avrà a disposizione il portiere Marcelo Lomba e Roniery,in attacco spazio e Maxi Biancucchi e Rhayner. Nel Sao Paulo non giocheranno Toloi e Kakà rimasti ad allenarsi nella capitale paulista insieme a Luis Fabiano infortunato. C’è il debutto di Alan Kardec al fianco di Osvaldo.

Pronostico: Sao Paulo | Goal Sì

Continua a leggere

quando ricomincia il campionato brasiliano

Dopo un mese e mezzo senza partite ufficiali e smaltita la sbornia della Coppa del Mondo, mercoledì torna il Brasileirao. In questo periodo di pausa i club di serie A e B si sono allenati, alcuni hanno fatto tourné all’estero ma soprattutto hanno fatto mercato. C’è chi si è rinforzato e chi ha perso pedine importanti. Vediamo la situazione.

Atlético-MG

Il Galo si è rinforzato con l’arrivo di Maicosuel dall’Udinese ma ha perso Richarlyson passato al Vitoria e Otamendi venduto al Valencia. La buona notizia è il recupero di Ronaldinho. Atlético-PR Presi Derley dal Nautico e Dellatorre dal QPR. Ma soprattuto c’è un nuovo allenatore, Doriva ex-Ituano.

Bahia

In entrata si segnala Léo Gago dal Gremio ma il Bahia ha perso uno dei suoi giocatori più importanti, il fantasista Talisca passato al Benfica.

Botafogo

Durante i mondiali, il Fogao ha rivoluzionato il suo assetto societario con l’uscita di scena di Sidnei Loureiro e l’arrivo di Wilson Gottardo come nuovo direttore tecnico. Tra i rinforzi spicca il giovanissimo Yuri Mamute arrivato dal Gremio.

Chapecoense

I nomi nuovi sono Richely, ex-Goias e Zezinho che arriva dall’Atletico-PR. In uscita invece William Arao passato al Corinthians.

Corinthians

Il periodo di pausa è servito per recuperare giocatori infortunati come il centrocampista Elias. Come rinforzi sono arrivati Lodeiro dal Botafogo e Angel Romero dal Cerro Porteno. In uscita da segnalare Guillherme che vedremo in Serie A con l’Udinese.

Coritiba

Il Verdao punta su 3 nomi per ripartire: Hélder (Bahia), Elber ma soprattuto Martinuccio entrambi presi dal Cruzeiro. Alex, la stella della squadra, ha lavorato per recuperare una forma fisica accettabile.

Criciuma

Due acquisti dal Fluminense (Higor e Michael) ma soprattuto il ritorno dagli Emirati di Zé Carlos per sperare nella salvezza.

Cruzeiro

Il Raposa si allenato negli Stati Uniti dove hanno disputato 5 amichevoli. La squadra si è rinforzata con gli arrivi di Neilton dal Santos e di Manoel dell’Atlético-PR. In uscita Wallace è andato al Braga, Elber al Coritiba e Luan negli Emirati Arabi.

Figueirense

Molto attiva sul mercato, ha visto gli arrivi di Kleber, laterale sinitro ex Internacional, del cileno Cereceda e dell’uruguagio Fornaroli.

Flamengo

La pausa è servita per recuperare Hernane e per rinforzare la squadra con l’argentino Canteros proveniente dal Velez. Da segnalare Caio Rangel venduto al Cagliari.

Fluminense

Diverse uscite tra cui Wellington Silva approdato all’Internacional, Ronan giocherà in Polonia con il Legia Varsavia oltre alle cessioni già citate di Martinuccio, Michael e Higor. Come rinforzi sono arrivati Henrique dal Bordeaux e Cicero dal Santos.

Goias

Tra i nuovi acquisti spiccano Léo Veloso e Bruno Mineiro. Richely venduto allo Chapecoense e Vitor allo Sport.

Gremio

Molto attivo sul mercato: l’acquisto più importante è stato il centrocampista Giuliano dal Dnipro. Il centrocampista ex-Internacional si aggiunge a Fernandinho proveniente dall’Atletico-MG, a Fellipe Bastos ex Vasco e Matias Rodriguez acquistato dalla Sampdoria.

Internacional

Nessuna uscita finora ma due acquisti importanti. Martin Luque attaccante rapido proveniente dal Colon e Wellington Silva dal Fluminense.

Palmeiras

Pochi movimenti di mercato.Presi due argentini, Tobio dal Velez e Mouche da un club turco, il Palmeiras spera di trattenere Valdivia che si è messo in luce con la nazionale cilena ai mondiali.

Santos

La speranza è il recupero di Leandro Damiao. A centrocampo è arrivato Souza dal Cruzeiro ma sono partiti Bruno Peres andato al Torino e Neilton al Cruzeiro.

Sao Paulo

La squadra regina del mercato che ha messo a segno l’acquisto più importante: il ritorno di Kakà in Brasile dopo 11 anni, anche se solo per 6 mesi. In attacco preso anche Alan Kardec dal Palmeiras mentre in difesa Toloi torna dal prestito alla Roma.

Sport

Presi Vitor dal Goias, Willian dal Fluminense e Régis dallo Chapecoense. A quest’ultimo va il compito di guidare il nuovo centrocampo della formazione nordestina.

Vitoria

Alcuni buoni acquisti come quello di Richarlyson e Marcinho che torna dall’esperienza in Qatar.

Infine, anche se in serie B, il Vasco ha preso Kléber “Gladiatore” dal Gremio e Rafael Copetti dal Benfica.

perché la germania vincerà i mondiali in Brasile

C’è un dato particolare che accompagna tutte le vincenti della Coppa del Mondo. Coincidenza? Non credo…

Dei 23 calciatori convocati dell’Argentina, 20 giocano nei campionati esteri e solo 3 militano in club nazionali. Orion e Maxi Rodriguez giocano nel Newell’s Old Boys e Gago, unico titolare dei tre, nel Boca Juniors. In tutta la storia dei mondiali, è accaduto soltanto una volta che la nazionale vincitrice fosse formata da una maggioranza di giocatori appartenenti a club stranieri: la Francia di Zidane (che nel 1998 giocava nella Juventus).

Nel 2010 la Spagna vinse con 20 dei 23 convocati provenienti da club spagnoli. Nel 2006 tutti i giocatori dell’Italia campione del mondo giocavano in club italiani. Nel 2002, il Brasile aveva 13 giocatori provenienti da club brasiliani e 10 che giocavano all’estero.

Sembra una coincidenza ma potrebbe essere un simbolo. Quanto più forte è il campionato nazionale, maggiori sono le possibilità per i giocatori di rimanere più a lungo nel proprio paese e per la nazionale di mantenere un’identità nello stile di giocare. Questo, unito a una formazione e una crescita di un “gruppo nazionale” a partire dall’under 21 porta a buoni risultati nel medio periodo.

La presidente Dilma, dopo il 7-1 contro la Germania, ha detto che il calcio (brasiliano) deve crescere internamente per riempire gli stadi e mantenere i giocatori nel Paese. Il discorso ha un senso, ma la CBF deve cambiare e lavorare duramente per supportare la crescita e la formazione calcistica in un paese che non riesce più a far emergere così tanti talenti come in passato. Ad esempio, Joseph Guardiola ha svolto due stage di formazione a Buenos Aires negli ultimi due anni. Non è mai andato in Brasile: perché?

Altra questione fondamentale sarà rivitalizzare il Brasileirão e riportare la gente allo stadio (come scrivevo qui, la media spettatori del campionato brasiliano è in continuo calo).  In Bundesliga in 10 anni la media di spettatori per partita è salita da 33 mila a 45mila spettatori, gli stadi sono accoglienti e moderni.

E per concludere, solo 3 dei giocatori convocati in nazionale giocano in club esteri. Se questo tabù non verrà sfatato, oggi la Germania sarà campione del mondo.

Brasile 2014 doveva essere il “mondiale dei mondiali” e così è stato. Non importa se ancora non siamo nemmeno giunti alla finalissima. Dopo aver assistito all’incredibile semifinale tra Germania e Brasile si può già affermare che questa Coppa del mondo, organizzata proprio nel “país do futebol“, passerà alla storia come la più emozionante e imprevedibile. Per i padroni di casa sarà anche la coppa più triste.
Alzi la mano chi, alla vigilia del mondiale, avrebbe pronosticato un susseguirsi di tanti colpi di scena: la precoce eliminazione della Spagna e dell’Italia, il morso di Suarez, la favola della Costarica arrivata fino ai quarti di finale, il grave infortunio di Neymar fino ad arrivare al tracollo della Seleção “polverizzata” in semifinale dalla Germania.
Finora anche i dettagli sono stati decisivi: un palo colpito negli ultimi istanti della partita ha cambiato, ad esempio, il destino di Cile e Svizzera contro Brasile e Argentina. Sicuramente anche l’ultimo match di questa grande avventura mondiale ci riserverà delle sorprese. Perché non provare a indovinarle in anticipo o anche live durante la partita, magari guadagnando qualcosa e scommettendo in tutta sicurezza con la Mundial Edition di Better? Con 5 gol segnati in finale questo mondiale può arrivare a essere il più ricco di gol della storia, vale la pena provare la giocata vincente. Anche perché registrandosi sul sito Lottomatica si potrà godere dello speciale Bonus di Benvenuto Better che da diritto a un rimborso del 50% delle eventuali perdite fino ad un massimo di 100 €.
E per Better la scommessa è proprio un’avventura che arricchisce le abilità del singolo e lo aiuta ad orientarsi nelle scelte: questo il plot del nuovo spot video.
La promozione “Bonus Benvenuto Better” è valida per iscrizioni entro il 13 Luglio 2014.

Ricorda che giocare può creare dipendenza patologica. Il gioco è vietato ai minori di 18 anni

Articolo Sponsorizzato

Archivio

Segnalato da

BlogItalia - La directory italiana dei blog Be Sport Network http://www.wikio.it