Ronaldo indica Adriano come suo successore al Corinthians

by Stefano on

In una intervista su Facebook, il Fenomeno dice che Adriano sarebbe il suo sostituto ideale al Corinthians. Ma l’attaccante brasiliano parla anche del passato, degli infortuni e di Zidane, il miglior giocatore che abbia mai visto giocare. E poi uno sguardo al futuro, in un ruolo di dirigente..

Ronaldo e Adriano

Ecco gli estratti dall’intervista esclusiva a Ronaldo

Su Adriano Un mio successore con la maglia n.9 del Corinthians? Consiglierei Adriano, l’Imperatore. Lui ha la faccia da Corinthians, ha dimostrato di saper superare mille difficolta, è un guerriero..perfetto per questa squadra.

Su Zidane Siamo molto amici, ma ultimamente non ci siamo parlati, entrambi abbiamo molti impegni. Abbiamo passato momenti belli insieme e abbiamo progetti comuni. Zidane è stato il miglior giocatore che ho visto giocare, ha un’abilità e un’eleganza con il pallone tra i piedi..

L’infanzia La mia famiglia mi ha sempre aiutato a mantere i piedi per terra. In tutti i momenti di cambiamento, i miei genitori erano presenti. E’ stato il maggior aiuto che ho avuto. Il mio sogno era giocare a calcio da professionista e ho sempre vissuto il calcio in maniera intensa. Fin da bambino giocavo tirando il pallone contro il muro, mi piaceva vedere le interviste di Zico in Tv in cui lui si allenava a calciare con entrambi i piedi. E io calcio bene sia di destro che di sinistro proprio per questo.  Tutto questo mi ha aiutato molto. Perchè è più facile marcare un attaccante che usa solo un piede.

Gli infortuni e i problemi Superare il primo infortunio fu più difficile, molto più che il secondo, perchè non sapevo come sarebbe andato il recupero. Nel secondo avevo già l’esperienza del primo, sapevo gli ostacoli della fisioterapia. Il primo infortunio iniziò con una tendinite, che mi ha bloccato fino a rompere. Penso sia stato a causa di uno disequilibrio muscolare. Dato che ero un giocatore dalla forza esplosiva, questo era probabile che succedesse. 

In coppia con Romario Ho ottimi ricordi della coppia Ro-Ro. Romario è intelligente, ottimo giocatore. Giocare con lui era facile, abbiamo fatto grandi partite ho appreso molto da lui nel 1994. Lui era una stella e mi trattava molto bene. Purtroppo si infortunò nel 94 e a chi lo guardava da fuori appariva confuso. Ma, internamente noi non sapevamo che si era infortunato. La Coppa del Mondo è una cosa molto complessa, nel 2002 accadde lo stesso con Emerson.

1998 Ho pessimi ricordi di quell’episodio. Già sono state dette tante idiozie. Io rifarei tutto allo stesso modo. Sono stato crocefisso perchè dicono che ho giocato con la paura addosso ma è il contrario. Entrare in campo 6 ore dopo aver avuto una convulsione, metterci la faccia è un atto eroico.

Vita da pensionato Ho un grande progetto in questo momento di attesa per la Coppa del mondo e delle Olimpiadi. Sto mettendo su una impresa di marketing sportivo, sarà l’attività che “mi darà il pane” dopo la mia carriera sportiva. Sarà una nuova vita da dirigente. Offriremo tanti servizi di cui senti sulla mia pelle la mancanza, seguiremo il giocatore in tutta la sua vita sportiva. Oggi gli impresari negoziano il trasferimento e guadagnano una commissione. Noi offriremo all’atleta un sostegno anche giuridico e fiscale.

Fare il politico o presidente del Corinthians Non ci ho mai pensato finora, ma non mi vedo come un presidente di un Club. Sarò sempre legato al Corinthians, ma una volta che entri nella politica dei club..è complicato. Mi piacerebbe avere un potere politico per cambiare alcune cose nel calcio, tipo il diritto degli atleti.

Ronald come giocatore?  Non scegliero il suo futuro quando crescerà. Lo appoggerò in tutto, perchè ho certezza che riuscirà in tutto quello che deciderà di fare. Lui ha una qualità positiva, l’essere competitivo..forse gliela ho passata io questa cosa. Nei videogiochi, le sfide fra di noi sono avvicenti…a volte lo lascio vincere.

Fonte: http://globoesporte.globo.com/futebol/brasileirao-serie-a/noticia/2010/11/ronaldo-aponta-adriano-como-seu-substituto-ideal-no-corinthians.html

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *