Assis: “Ronaldinho al Flamengo non per volere suo ma del Milan”

by Stefano on

Secondo Galliani, Ronaldinho è al 99,99% del Flamengo, mancherebbero solo i dettagli.  Media italiani e brasiliani danno già per chiusa l’operazione, peccato però che spesso i famosi “ultimi dettagli” abbiano portato a veri e propri colpi di scena.

Quale peso dare allora alle parole di Assis che risponde alle accuse di Odone,  presidente del Gremio secondo cui i due fratelli si sono rimangiati la parola, dopo che l’accordo con la squadra di Porto Alegre era stato già raggiunto e festeggiato addirittura con un brindisi.

“Tutta colpa del Milan”, ha risposto Assis. “L’accordo con il Gremio c’era, la volonta del giocatore pure. Ma il Milan si è messo in mezzo e ha creato solo confusione nella trattativa. Purtroppo il cartellino di Ronaldinho è del Milan e lui deve assecondare le scelte della società”.

Assis dice che la trattativa non è chiusa e smentisce che sia già stato firmato il contratto. Ma le sue parole verso Odone suonano più come una giustificazione e un lavarsi le mani e non come una riapertura nei confronti del Gremio. Assis parla come se non fosse lui a gestire le contrattazioni. Insomma, se Dinho va al Flamengo è solo per accontentare il cuore rossonero di Galliani. Sarà vero?

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *