Flamengo: la verità sul campionato brasiliano del 1987

by Stefano on




Dopo più di 20 anni di polemiche, la CBF, federazione calcistica brasiliana, ha assegnato al Flamengo il titolo di campione brasiliano del 1987. Ma cosa successe nel 1987? Perchè questa notizia sta facendo il giro del mondo, rimbalzando anche sui quotidiani italiani? È stata veramente posta una fine alle polemiche?

Partiamo dall’inizio. Nel luglio del 1987, le più importanti squadre di calcio brasiliane si riuniorono in una sorta di Lega chiamata Clube dos 13 (Club dei 13). La CBF annunciò che non aveva soldi (motivazione ufficiale) per organizzare il campionato di calcio quell’anno e autorizzò il Club dei 13 a creare un loro proprio torneo. I club si organizzarono e diederò vita allla Copa Uniao con 16 squadre partecipanti: Atletico-MG, Bahia, Botafogo, Corinthians, Cruzeiro, Flamengo, Fluminense, Gremio, Inter, Palmeiras, Santos, Sao Paulo e Vasco (membri del C13) + Coritiba, Goias e Santa Cruz come ospiti.

Le squadre che rimasero fuori, tra cui il Guarani vice-campione brasiliano dell’anno passato, e l’America-RJ che arrivò terzo fecero pressioni sulla CBF affinché creasse un suo proprio torneo. L’ente creò allora un girone chiamato “Modulo Amarelo” (Modulo Giallo) e tentò di unirlo alla Coppa Uniao che chiamò “Modulo Verde“. Per decidere chi sarebbe diventato campione, la CBF decise che i primi due classificati dei rispettivi moduli avrebbero giocato un quadrangolare. Ma il Club dei 13 non accettò la proposta, rifiutandosi di disputare questa specie di play-off imposti dalla CBF.



Il 13 dicembre del 1987 avvennero due fatti. Nella Copa Uniao, il Flamengo dopo aver pareggiato a Porto Alegre per 1-1, sconfisse l’Inter per 1-0 al Maracanà con gol di Bebeto e vinse il titolo. Nel Modulo Amarelo, lo Sport vinse contro il Guarani per 3-0 a Recife ribaltando il 2-0 dell’andata e aggiudicandosi il titolo ai rigori. A gennaio dell’anno seguente, la CBF stabilit le date per il quadrangolare finale ma il Flamengo e l’Inter rimasero saldi nelle loro decisioni e rifiutarono di giocare. Lo Sport dunque affrontò il Guarani di nuovo e vinse il suo primo titolo brasiliano.

Ora la CBF ha deciso di riconoscere il titolo del Flamengo, dichiarando due vincitori per quell’anno. Fine delle polemiche? Neanche per sogno. La settimana scorsa infatti era stata consegnata al San Paolo la “Taça das Bolinhas” (Coppa delle Palline) un premio dato alla prima squadra a conquistare 5 titoli nazionali. Ma con la riabilitazione del titolo del 1987, è il Flamengo ad aver raggiunto per primo i 5 scudetti (il San Paolo ha vinto il 5° scudetto nel 2007).

Il club carioca e alcuni dei suoi più grandi ex giocatori come Zico, hanno già chiesto al San Paolo di restituire la Coppa con un “atto di onore”.  Staremo a vedere cosa farà la dirigenza paulista.

Anche perchè le ultime voci raccontano di un accordo tra Corinthians e Flamengo per la creazione di uno nuovo Club a 7 squadre al fine di spartirsi meglio le quote televisive. Il riavvicinamento di questi giorni tra Flamengo e CBF inoltre, confermerebbe un cambio di strategia dei rossoneri che forse potrebbero voltare le spalle al Clube dei 13 per difendere meglio i propri interessi, forti della loro posizione di squadra con il maggior numero di tifosi.

Nessun argomento correlato.

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *