Campionato carioca 2011: inizia il girone di ritorno

by Stefano on

Archiviato il girone di andata in cui il Flamengo si è aggiudicato la Coppa Guanabara, in settimana si sono giocate le prime partite del girone di ritorno del campionato carioca che si concluderà con l’assegnazione della Taça Rio. Oggi tocca alle big, Flamengo, Botafogo e Fluminense chiudere il calendario della giornata.

Nonostante i rinforzi e il cambio alla guida tecnica della squadra, il Vasco ha esordito con una sonora sconfitta come accadde all’andata. Il Macaé vince per la prima volta contro una “grande”,  del futebol carioca infliggendo un pesante 3-1 ai cruzmaltinos di Ricardo Gomes che pure venivano da due goleade consecutive.

I tifosi vogliono un pronto riscatto già nella prossima partita di mercoledì contro il Duque de Caxias.

Gli altri risultati della prima di ritorno del  campionato carioca

L’America-RJ batte 2-0 la Cabofriense, il Boavista, finalista della Taça Guanabara, ha battuto 3-1 il Bangu stesso risultato con il quale il Madureira si è imposto sul Nova Iguaçu. Infine Duque de Caxias batte 3-1 l’Americano.

Pronostici della 1° giornata campionato carioca

Botafogo – Volta Redonda
Nel tentativo di pronosticare i risultati del campionato carioca in questo periodo bisogna considerare l’influenza del carnevale carioca che sta esplodendo con tutto il suo carico di eccessi in tutto il Brasile e in particolare a Rio. E i giocatori ovviamente non si sottraggono ai divertimenti in città. Ma il Botafogo ha l’occasione di esordire con il piede giusto. Pronostico: 1

Flamengo – Olaria
Grande entusiasmo nel Flamengo ma con un Ronaldinho molto probabilmente distratto dal Carnevale. L’allenatore infatti ha dispensato il giocatore da qualsiasi orario in questo periodo. L’allegria potrebbe cogliere anche entrambe le difese. Pronostico: Over

Resende – Fluminense
Occhio a dare per scontato il risultato! È una partita a rischio per la Fluminense che conta solo 4 titolari rispetto alla partita di Libertadores giocata in Messico. Pronostico: x2

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *