Trionfo Santos nel Paulistão, l’Inter vince il titolo gaucho

by Stefano on

È stata una domenica di festa e di verdetti importanti nel calcio brasiliano.  Sono stati assegnati infatti i titoli di 7  campionati statali. Da oggi in poi si comincerà già a guardare all’inizio del Brasileirao, il campionato brasiliano di massima serie.

Campionato paulista

Iniziamo dal Santos. Allo stadio Vila Belmiro si giocava il ritorno delle finali del Paulista.  Dopo il pareggio dell’andata, il Santos ha sconfitto per 2-1 il Corinthians e ha conquistato il 19° campionato paulista della sua storia.

La vittoria è stata sicuramente frutto del talento dei meninos da Vila, primo fra tutti Neymar che anche ieri (con la complicità del portiere Julio Cesar) ha lasciato il segno segnando il gol del momentaneo 2-0.

Campionato mineiro

A Minas Gerais invece la festa è del Cruzeiro. Nella partita di ritorno contro l’Atlético-MG la squadra guidata da Cuca è riuscita a ribaltare il risultato dell’andata (2-1) vincendo per 2-0 con i gol di Wallyson e Gilberto. Il Cruzeiro vince così il suo 36° titolo mineiro.

Campionato gaucho

Il derby gaucho tra Internacional e Gremio è stato intenso ed emozionante anche se il nervosismo ha segnato il ritmo della partita. La partita di ritorno si è chiusa allo stesso modo dell’andata ma a parti inverse. Dopo il 3-2 del Gremio è arrivato il 3-2 dell’Internacional e la sfida è stata decisa ai rigori con la vittoria dell’Inter per 5-4. Per i Colorado è il 40° trofeo gaucho della loro storia.

Campionato baiano

La sorpresa più inaspettata è arrivata dalla finale del campionato baiano. Il Bahia de Feira ha infatti battuto il Vitoria per 2-1, conquistando il primo campionato della sua storia. Al Vitoria, favorito, non è bastato nemmeno il tifo dei 33.000 tifosi del Barradao.

Altri campionati

Da segnalare infine le vittorie in Goiânia dell’Atlético-GO,  dello Chapecoense nel campionato catarinense e del Santa Cruz e del Brasiliense rispettivamente nel campionato pernambucano e del distretto federale di Brasilia.

 

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *