Falcao non è più l’allenatore dell’Internacional

by Stefano on

La sconfitta interna per 3-0 contro il Sao Paulo è costata la panchina a Paulo Roberto Falcão. L’ex idolo della Roma si è presentato in conferenza stampa molto emozionato e  cercando di trattenere le lacrime, annunciando le sue dimissioni da allenatore dell’Internacional di Porto Alegre.

Ha ringraziato i giocatori e i tifosi, ma non ha risparmiato forti critiche al presidente dei Colorado, Giovanni Luigi. Secondo il tecnico, a cui era stato affidato l’incarico di costruire una squadra che incantasse il pubblico del Beira-Rio, il modo di lavorare del Presidente è troppo diverso dal suo. Aveva chiesto rinforzi che non sono mai arrivati e che adesso, sarcasticamente, si è detto sicuro che arriveranno.

Falcao, ancor prima che allenatore è stato giocatore dell’Internacional e un grande tifoso. La delusione nel dover lasciare è grande quanto lo stadio Beira-Rio ma si è detto anche convinto che non si tratta di un addio ma di un arrivederci. Un giorno tornerà, magari quando non ci sarà più un presidente che discute la formazione che l’allenatore mette in campo e che non interferisca nelle questioni tecniche.

“Speravo che le cose fossero un pochino differenti” – ha detto Falcao – ” La frustrazione è enorme. La tristezza lo stesso. Queste cose ci fanno maturare e nel momento giusto, le cose andranno in maniera diversa. Mi spiace che non sia sucesso nell’Inter. Vollevo conquistare titoli su titoli. Non abbiamo certezza di niente ma credo che in una nuova situazione, con persone del ramo che capiscono di calcio, potrei tornare a lavorare nell’Internacional”.

 

 

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *