Il Flamengo prova a convincere Ronaldinho e Thiago Neves

di | 17 Dicembre 2011 @ 15:33

Il Flamengo prova a tracciare la strategia per la prossima stagione tra rinnovi di contratto e colpi di mercato. I dubbi da sciogliere per la presidente Patricia Amorim riguardano soprattutto alcuni giocatori attualmente in rosa tra cui alcuni big come Ronaldinho e Thiago Neves.

Finora l’unico contratto prolungato è stato quello del centrocampista Renato che vestirà la maglia del Flamengo almeno per un altro anno. Il club sta trattando anche con il portiere Felipe e per la settimana prossima è previsto un incontro che potrebbe essere decisivo. Il cartellino del giocatore appartiene per il 25% al Bragantino  e per il resto a un gruppo di agenti e procuratori. Il contratto di Felipe col Flamengo scade il prossimo 31 dicembre ma il giocatore vorrebbe rimanere.

Anche Thiago Neves non vorrebbe cambiare squadra ma ci sono alcuni problemi. I diritti economici del giocatore sono per il 90% dell’Al Hilal, squadra araba che per cedere definitivamente il n.7 ha chiesto 18 milioni di reais. L’accordo con il Flamengo non è tanto sulla cifra ma sulle modalità di pagamento visto che il club carioca vorrebbe pagare in 2 anni e mezzo, periodo troppo diluito secondo gli arabi. Se il Flamengo vincerà questo braccio di ferro, Thiago Neves è pronto a firmare un contratto quadriennale.

Certamente Thiago Neves vorrebbe poter continuare al fianco di Ronaldinho, ma la trattativa con quest’ultimo appare la più complessa. Il Flamengo è ancora in cerca di un accordo con la Traffic per regolare il pagamento di Ronaldinho. Il giocatore non riceve gran parte dello stipendio da 4 mesi (circa 3 milioni di reais). Giovedì scorso i rappresentanti del Flamengo e di Traffic si sono incontrati e pare che si potrebbe arrivare a un accordo che eviterebbe la possibilità del giocatore di lasciare il Flamengo prima di dicembre 2014, data di scadenza del contratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.