Caxirolas, nuovo “tormentone” per la Coppa del mondo 2014?

by Stefano on

caxirolas copa del mondo 2014

fonte: veja.com.br

Ricordate le vuvuzelas? Sono state il simbolo della Coppa del Mondo 2010 disputata in Sud-Africa. Un vero e proprio tormentone, soprattutto per le orecchie di chi era allo stadio. La vuvuzela da strumento musicale tradizionale si è rivelato un potente strumento di marketing e comunicazione. Anche il Brasile, in occasione dei prossimi mondiali, ha provato a lanciare il proprio caratteristico oggetto musicale: la caxirola. Si tratta di una specie di sonaglio, creato dal musicista Carlinhos Brown con l’appoggio del governo federale.

L’obiettivo di farlo diventare uno dei simboli della Copa 2014 è subito naufragato: il COL (Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo) ha vietato l’entrata delle caxirolas negli stadi già durante le partite della Confederation Cup. L’annuncio è stato divulgato lunedì scorso dal capo della sicurezza Hilário Medeiros: “Non è permesso ai tifosi di portare nello stadio qualunque strumento musicale, e la caxirola rientra tra questi”.

Ma come mai tutte queste polemiche per uno strumento? Innanzitutto molti hanno sollevato la questione che, al contrario della vuvuzela, la caixirola non fa parte della tradizione brasiliana. Ma più di tutto pesa l’episodio avvenuto il giorno dell’inaugurazione dello stadio Fonte Nova, quando le caxirolas sono state distribuite ai tifosi accorsi per assistere il derby tra Bahia e Vitoria. Al 5 gol del Vitoria (la partita è finita 5-1), i sostenitori del Bahia hanno iniziato a lanciarle in campo in segno di protesta, per quella che verrà ricordata come la “rivolta delle caxirolas“. Dal giorno dopo, la polizia di Bahia ne ha proibito l’uso allo stadio.

Da qui al 2014 ci sarà tempo per ripensarci o escogitare qualche altro tormentone.

 

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *