fluminense tapetao salvato dal tribunale

fonte: sousaopaulofc.com.br

Incredibile epilogo del Brasileirao 2013: il Tribunale Superiore della Giustizia Sportiva ha deciso di punire la Portuguesa con la perdita di 4 punti in classifica per aver schierato in campo Héverton nell’ultima giornata di campionato.

Con questa penalità, la Portuguesa scende è retrocessa in Serie B al posto del Fluminense. Certamente ci sarà il ricorso  al tribunale sportivo (e se necessario alla giustizia ordinaria, come dichiarato dal presindente Manoel da Lupa,) ma la notizia ha generato profonda indignazione nei giocatori, nei dirigenti e nei tifosi della Portuguesa. E sui social è divampato l’umorismo anche dei tifosi delle altre squadre nei confronti del Fluminense che per la seconda volta nella sua storia viene salvato dalla retrocessione per decisioni “a tavolino”.



Come ha ricordato ironicamente Felipe Melo in un suo tweet subito dopo il verdetto dell’STJD, nel 1997 l’allora presidente del Fluminense Álvaro Barcellos festeggiò stappando una bottiglia di champagne la decisione della CBF di bloccare per quell’anno le retrocessioni (Fluminense e Bragantino erano finite in Serie B) per invia di un sospetto rapporto tra Corinthians e Atletico-Pr con il presidente della Commissione Arbitrale: una sorta di calciopoli brasiliana che invece di scegliere un capro espiatorio è finita a tarallucci e vino.

Come la Portuguesa, anche il Flamengo è stato penalizzato di 4 punti in classifica per lo stesso tipo di irregolarità contestato alla squadra paulista, ma per 1 punto è comunque salvo dalla retrocessione. La Portuguesa, che oltretutto è stata anche multata di 1.000 reais (400 euro circa) ha diritto di presentare ricorso e il caso sarà dibattuto nuovamente entro il 27 di dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CalcioBrasiliano su Facebook
Segnalato da
Be Sport Network
Archivio