guardalinee sexy brasile

Nel campionato brasiliano c’è una cosa a cui noi, specialmente in Italia, non siamo abituati: gli arbitri, specialmente i guardalinee non sono tutti uomini. Nella terna arbitrale chiamata a dirigere le partite, spesso importanti come il derby mineiro tra Atletico e Cruzeiro, può capitare che ci sia una donna.E trattandosi di Brasile (ahimé cado anche io in questo tipico pregiudizio?) trattasi spesso di gran belle donne. E qui iniziano i guai. Perché di fondo il calcio (e non solo) brasiliano è maschilista e gli errori arbitrali, ancor più quando commessi da una donna, fanno scendere i livelli di fair play di allenatori, dirigenti e tifosi ai minimi storici.

Andiamo al caso. Fernanda Colombo Uliana è una guardalinee che in questi giorni è finita al centro delle polemiche per 2 motivi: il primo perché ha commesso 2 errori durante le partite São Paulo-CRB e Atlético-MG e Cruzeiro e il secondo perché è bella e bionda. Se per le televisioni Fernanda è delizia, con inquadrature ravvicinate su di lei che fanno impennare lo share, per gli allenatori è una croce. Contro di lei si è avventato come una furia Alexandre Mattos, direttore del Cruzeiro: “Se è bella, che vada su Playboy e non su un campo di calcio…”.



La Commissione Arbitrale ha quindi deciso di sospendere Fernanda e di mandarla a “studiare” affinché migliori la sua preparazione. Vittoria degli uomini? Nemmeno per sogno. La CBF, la Federcalcio brasiliana per tutta risposta ha nominato proprio oggi l’ex assistente Ana Paula de Oliveira come direttrice-esecutiva della Scuola Nazione di Arbitri di Calcio (Escola Nacional de Arbitragem de Futebol – ENAF). Il nome vi dice niente? Proprio la Ana Paula che in seguito alle polemiche per 2 suoi errori in una semifinale di Copa do Brasil del 2007 si ritirò e posò nuda per Playboy!

In tutta questa situazione, concordo con le parole di Marvio dos Anjos che sul suo blog scrive che l’essere bella e appariscente non facilita se sei un guardalinee, una professione in cui è meglio quando si passa inosservati. Fernanda, oggi, è una “star”: le sue foto in divisa o in costume, stanno facendo il giro del web. Altri suoi colleghi uomini, che hanno fatto errori simili, nono sarebbero mai riconosciuti per strada.

Per Fernada Colombo Uliana  la carriera nel mondo del calcio sarà difficile. Ma se mostrerà carattere e supererà questo inizio difficile, allora potrà essere il primo passo affinché il mondo sportivo, dalla stampa fino ai calciatori e agli allenatori, inizi a guardare alla bellezza femminile nel calcio con più naturalità e meno esagerazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CalcioBrasiliano su Facebook
Segnalato da
Be Sport Network
Archivio