Palmeiras vs Corinthians: che duello sul mercato!

by Stefano on

drogba corinthians

A gennaio in Brasile è periodo di calciomercato. Per la nuova stagione che sta per iniziare, prima con i campionati statali e poi con il Brasileirao 2017, i club brasiliani iniziano a presentare i nuovi acquisti. Il Palmeiras, vincitore dell’ultimo campionato brasiliano,  è una delle squadre brasiliane più attive sul mercato: prima l’arrivo di Felipe Melo dall’Inter, già entrato nei cuori dei tifosi. Oggi è stato il turno di Michel Bastos, anche lui transitato in Italia senza lasciare segno nella Roma, ma in Brasile legato soprattutto alla maglia dei rivali del Sao Paulo.

Durante la conferenza stampa, il giocatore ha dovuto rispondere alle tante domande dei cronisti sul suo passato con la maglia del tricolor paulista. Michel Bastos è tornato del difficile rapporto con la tifoseria organizzata che è arrivata a minacciarlo e aggredirlo. L’ex Sao Paulo ha anche avuto parole di stima nei confronti del suo nuovo compagno Felipe Melo con cui ha giocato nel Gremio oltre che nella Seleçao Brasiliana.

Il Corinthians tenta il colpo Drogba

Se il Palmeiras si rinforza, i rivali del Corinthians non stanno a guardare. Per tornare a essere competitivi nel Brasileirao e in Copa Libertadores, dalla Turchia è arrivato Kazim, ex compagno di Felipe Melo nel Galatasaray. Nonostante l’amicizia tra i due, il turco ha promesso di usare le maniere dure quando si incontreranno da avversari sul campo.  Oltre a Kazim, il sogno dei tifosi del Corinthians è l’acquisto di Didier Drogba, un affare che potrebbe delinearsi nelle prossime ore.

Il giocatore della Costa d’Avorio che è libero sul mercato ha già accettato i termini proposti dal Corinthians, circa 150 mila dollari al mese, ora si aspetta l’ok della dirigenza perché un emissario del club si rechi a Londra per portare a termine la trattativa. Didier Drogba, che nelle ultime 2 stagioni ha giocato con l’Impact Montreal, se tutto andrà bene, potrebbe essere un giocatore del Corinthians già da questo fine settimana.

Written by: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *