Adriano

È tornato Adriano, giocherà nell’Atletico-PR

by Stefano on

Adriano Atletico-PR

fonte: atleticoparanaense.com

Ora è ufficiale. Adriano, ex-Imperatore, ha tolto le pantofole per tornare a indossare gli scarpini. Il giocatore, che si era ritirato precocemente come professionista, è ufficialmente tornato a essere un giocatore di calcio e vestirà la maglia dell’Atlético Paranaense.

L’annuncio è arrivato questo martedì, data limite per l’iscrizione del giocatore nella lista per la Copa Libertadores 2014, grande obiettivo del club per la prossima stagione.

Adriano, 31 anni, è arrivato per essere la stella della squadra, tuttavia, senza le concessioni e i benefit inseriti nei suoi precedenti contratti. L’Atletico ha offerto un contratto di 1 anno e pieno di clausole per evitare gli problemi accaduti durante il trascorso del giocatore nella Roma o nel Corinthians. Nonostante le cifre non siano ufficiali, il compenso dell’attaccante dovrebbe aggirarsi intorno ai 100mila reais al mese, più un bonus sul numero di gol, partite disputate, magliette vendute.

Adriano non gioca una partita ufficiale da 2 anni e potrebbe tornare a calcare il campo di gioco questo giovedì contro i boliviani del The Strongest, incontro della fase a gruppi della Libertadores. Tuttavia l’attaccante, evidentemente fuori forma, si accomoderà inizialmente solo panchina.

fonte: veja.abril.com.br

Appena pochi giorni fa scrivevo di un Adriano motivato a tornare un giocatore professionista, che seguiva allenamenti mirati e una dieta equilibrata. Purtroppo, alla prima tentazione Adriano ci è ricascatao ed è tornato quello di sempre, deludendo anche chi strenuamente lo aveva difeso e aveva fortemente sperato in un suo reale cambiamento. L’attaccante infatti ha saltato l’allenamento previsto lunedì al Ninho do Urubu, senza dare spiegazioni, per recarsi nella favela di Vila Cruzeiro dove è nato e cresciuto.

Dopo essere tornato dalla trasferta di Porto Alegre, dove aveva seguito i compagni impegnati contro l’Internacional, Adriano ha organizzato una festa con alcuni amici nella sua casa di Barra da Tijuca. Verso le 5 del mattino è tornato alla favela dove è rimasto fino al pomeriggio. Nell’andare via l’attaccante è stato coinvolto in un incidente con un motociclista, fortunatamente senza conseguenze gravi per nessuno. Tutto questo mentre al campo di allenamento, tutti attendevano invano l’arrivo di Adriano per la seduta prevista (15.30).

fonte: extra.globo.com

Sembra che stavolta Adriano faccia sul serio. Oltre a tornare ad allenarsi pare che finalmente abbia deciso di cambiare il suo regime alimentare. Lui che è sempre dichiarato amante del churrasco (carne alla griglia) ha postato su Twitter una foto del suo pranzo: un bel piattone di insalata.

Il giocatore è ancora lontano dalla migliore forma fisica (10 kg di sovrappeso) mas sembra ben motivato. Adriano si unirà al resto della squadra a Porto Alegre dove il Flamengo affronterà l’Internacional nel prossimo turno di campionato.

Recuperato l’infortunio al tendine d’achille, l’Imperatore ha realizzato allenamenti fisici mirati nell’ultimo mercoledì ma ancora non è stata fissata la data del suo rientro. La torcida del Flamengo sta comunque apprezzando l’impegno del giocatore e diversi utenti su Twitter hanno postato messaggi per sostenere Adriano affinché volti quello del 2009.

Chi si rivede! Adriano annuncia il ritorno al Flamengo

by Stefano on

fonte:globoesporte.com

Alla notizia del prossimo ritorno di Adriano con la maglia del Flamengo, qualcuno potrebbe ironizzare che il club della Gavea ha trovato l’attaccante “di peso” che tanto cercava. Dopo tutto Adriano stesso ha dichiarato di essersi sentito offeso per non essere stato preso in considerazione mentre il Flamengo negoziava Diego, Riquelme e persino Del Piero. Il fatto è che l’ex Imperatore lo si vedeva più in churrascaria che a fare riabilitazione per curare l’ennesimo infortunio della sua funestata carriera. Ma ora Adriano è guarito e si dice pronto a tornare.

Questioni burocratiche lo separano dal vestire nuovamente la tanto amata maglia rubronegra, dettagli che potrebbero essere risolti nei prossimi giorni. Adriano dice di sentirsi bene e il medico del Flamengo e della nazionale brasiliana José Luis Runco ha dato il via libera al giocatore dichiarandolo completamente riabilitato dopo l’operazione subita ad aprile al tendine d’achille del piede sinistro.

Chissà se Adriano con impegno e dedizione riuscirà ad avvicinarsi di nuovo ai livelli del 2009 quando con i suoi 19 gol trascinò il Flamengo alla conquista del campionato brasiliano.

Leonardo, un brindisi di troppo e patente ritirata

by Stefano on

La legge brasiliana sul controllo del livello di alcool negli automobilisti, denominata Lei Seca, non fa sconti a nessuno.

L’ormai ex allenatore dell’Inter e quasi certamente dirigente del Paris Saint Germain, Leonardo, è stato pizzicato dalla polizia stradale brasiliana durante un controllo nella tarda serata di ieri.

Il 4 volte campione del mondo con la seleçao brasiliana è stato fermato da una pattuglia nella zona di Niteroi (zona nei dintorni di Rio de Janeiro) mentre era alla guida di una macchina in stato di apparente ubriachezza.

Poteva forse trattarsi di un brindisi di troppo durante i festeggiamenti per il suo nuovo incarico da dirigente,  ma tant’è che Leonardo si è rifiutato di effettuare il test per verificare il tasso alcolemico e  gli agenti sono stati costretti a ritirargli la patente.

Così come era già accaduto ad Adriano, quando ancora era un tesserato della Roma,  i poliziotti sono stati irremovibili e la notizia è subito arrivata ai giornali. L’ex giocatore, per tornare a casa, ha dovuto chiamare un amico che conducesse il  veicolo al suo posto.

Sabato prenderà il via il campionato brasiliano 2011 e per alcuni giocatori sarà come debuttare per la seconda volta. Si tratta dei campioni di ritorno in Brasile dopo un peregrinare nel mondo e l’aver giocato nei migliori campionati d’europa. Ronaldinho, Luis Fabiano, Liedson, Juninho Pernambucano e Adriano: sarà così facile per loro riadattarsi al campionato brasiliano?

Una competizione sempre ricca di sorprese, che negli ultimi anni ha visto retrocedere squadre date per favorite all’inizio. Un torneo in cui il campione uscente difficilmente riesce a riconfermarsi nell’anno seguente. Basti pensare che nelle ultime 8 edizioni hanno trionfato 6 club differenti. Di sicuro il brasileirao che hanno lasciato negli anni passati non è il brasileirao attuale.

Adriano, nuovo infortunio. Operazione e stop di 5 mesi

by Stefano on

Continua il calvario di Adriano. L’attaccante brasiliano del Corinthians si è infortunato gravemente al tendine di Achille durante l’allenamento di ieri e sarà operato già oggi. Per lui si prevede uno stop di cinque mesi.

Nella nota divulgata dalla società attraverso il sito internet si legge che Adriano “ha riportato la lesione al tendine della gamba sinistra e dovrà essere operato“.

Il giocatore, rinforzo principale nella campagna acquisti del Corinthians per la prossima stagione, ha lamentato un dolore durante l’ultimo allenamento e gli esami medici hanno appunto evidenziato la lesione. Adriano stava già recuperando dalla lesione alla spalla che si era procurato quando ancora giocava nella Roma con l’obiettivo di perdere 6 chili e tornare in forma per il suo esordio previsto per l’inizio del Brasileirao, il 22 maggio. Tuttavia, dopo l’esito degli esami, Adriano potrà tornare disponibile solo per la seconda parte della stagione.

Sul sito del Corinthians è stato preparato uno spazio per i tifosi che vogliano lasciare una dedica e un messaggio di incoraggiamento per l’attaccante che già ha avuto problemi di alcolismo e depressione in passato dopo la morte del padre.

E dire che il Corinthians aveva apposto delle clausole al contratto con Adriano per tutelarsi in caso di indisciplina. Ma non per problemi di salute dell’attaccante. Indicato da Ronaldo, Adriano è stato presentato in maniera discreta, prima con una conferenza stampa e dopo al Pacaembu con poco pubblico. La torcida, durante la partita contro il Sao Caetano, nemmeno ha intonato cori con il nome dell’atleta, che non molto tempo fa ha manifestato il desiderio di giocare nel Flamengo.

Ma il tecnico della squadra carioca Luxemburgo non ha approvato la contrattazione di Adriano mentre Andres Sanches, presidente corintiano, ha visto in lui il sostituto di Ronaldo anche nella strategia di marketing della società.  Adesso, per Adriano, tornare a livelli “accettabili” per un giocatore di calcio sarà dura. In bocca al lupo.

Fonte: Folha de Sao Paulo

10 giorni che per motivi di lavoro non riesco ad aggiornare questo blog e ne succedono di tutti i colori. Partiamo dall‘Internacional de Porto Alegre che ha scelto il suo nuovo allenatore. Si tratta di una vecchia conoscenza del calcio italiano e idolo del passato della torcida dei “colorado”, Paulo Roberto Falcao.

Lunedì scorso, durante la sua presentazione ufficiale, l’ex giocatore della seleçao ai mondiali del 1982 ha spiegato la sua filosofia di calcio, basata sull’attacco e sul gioco spettacolare. Ma in settimana il tecnico ha parlato chiaro anche con i giocatori, in particolare con il laterale sinistro Kleber accusato di uscire spesso dal gioco durante le partite. I tifosi hanno accolto Falcao con entusiasmo e già sognano vittorie e il riscatto dopo la brutta figura rimediata dalla formazione gaucha all’ultimo mondiale per club.

Continua l’interesse dei maggiori club europei per Ganso. Durante la settimana il presidente del Santos, club proprietario del cartellino del giocatore ha esposto denuncia alla FIFA, alla Federcalcio brasiliana e alla federazione paulista contro le interferenze di Milan e Inter che continuano a contattare il giocatore, pur non essendo consentito dal regolamento. È stato lo stesso Ganso a rivelare i frequenti contatti con Leonardo, Thiago Silva e Robinho.

Adriano è stato presentato al Corinthians e ha assistito alla sconfitta della sua nuova squadra dalla tribuna del Pacaembu. L’attaccante ex Roma non ha ancora recuperato l’infortunio alla spalla ma soprattuto è risultato 6 chili sovrappeso. Anche a San Paolo come a Roma, ad Adriano sono state date delle regole ferree: la movida paulista potrà concedersela soltanto 1 volta a settimana, per il resto solo duri allenamenti.

Chiudiamo con una news su Felipe Melo. In Brasile, sta circolando sui giornali una voce che vuole il centrocampista della Juventus vicino all’Arsenal dove Wenger lo vuole a tutti i costi e il club torinese potrebbe inserirlo nella trattativa per Diaby  e Clichy. Ma il centrocampista brasiliano, dopo un anno negativo, ha riconquistato il cuore dei tifosi ed è uno dei giocatori che sul campo ci mette più impegno. Se Felipe Melo lascerà Torino, la trattativa non sarà così semplice.