calciomercato

È tornato Adriano, giocherà nell’Atletico-PR

by Stefano on

Adriano Atletico-PR

fonte: atleticoparanaense.com

Ora è ufficiale. Adriano, ex-Imperatore, ha tolto le pantofole per tornare a indossare gli scarpini. Il giocatore, che si era ritirato precocemente come professionista, è ufficialmente tornato a essere un giocatore di calcio e vestirà la maglia dell’Atlético Paranaense.

L’annuncio è arrivato questo martedì, data limite per l’iscrizione del giocatore nella lista per la Copa Libertadores 2014, grande obiettivo del club per la prossima stagione.

Adriano, 31 anni, è arrivato per essere la stella della squadra, tuttavia, senza le concessioni e i benefit inseriti nei suoi precedenti contratti. L’Atletico ha offerto un contratto di 1 anno e pieno di clausole per evitare gli problemi accaduti durante il trascorso del giocatore nella Roma o nel Corinthians. Nonostante le cifre non siano ufficiali, il compenso dell’attaccante dovrebbe aggirarsi intorno ai 100mila reais al mese, più un bonus sul numero di gol, partite disputate, magliette vendute.

Adriano non gioca una partita ufficiale da 2 anni e potrebbe tornare a calcare il campo di gioco questo giovedì contro i boliviani del The Strongest, incontro della fase a gruppi della Libertadores. Tuttavia l’attaccante, evidentemente fuori forma, si accomoderà inizialmente solo panchina.

Calciomercato Botafogo: Vitinho al CSKA

by Stefano on

Vitinho

Vitinho non è più un giocatore del Botafogo. Pochi giorni fa scrivevo dell’interesse di alcuni club europei pronti a offrire suon di milioni per accaparrarsi il giovane talento brasiliano. L’ha spuntata il CSKA che ha offerto 10 milioni di euro. Vitinho ha già lasciato il ritiro della squadra a Curitiba ed è tornato a Rio dove sarà formalizzata la cessione. Vitinho salterà anche l’ottavo di finale di Coppa del Brasile contro l’Atletico-MG.

Al Botafogo andrà il 60% del valore negoziato ma il club teme che anche questo denaro, come nel caso della vendita di Andrezinho e Fellype Gabriel, venga pignorato a causa delle pendenze che la formazione carioca ha con il fisco brasiliano.

Cuca prevede un futuro da Top Player per Vitinho

by Stefano on

Vitinho

Al termine della partita persa contro il  Botafogo, il tecnico dell’Altletico-MG ha avuto parole di elogio per Vitinho . Secondo Cuca presto si scatenerà una vera e propria asta. Il ragazzo di appena 19 anni ha tutti i mezzi per diventare un top player e alcuni club europei hanno già iniziato a muoversi prima che il prezzo del giocatore salga vertiginosamente. CSKA e Galatasaray hanno mostrato interesse per Vitinho e non è un mistero che il Botafogo abbia necessità di vendere per risanare il bilancio.

Vitinho è uno dei migliori giocatori di questo inizio campionato. Come spiegato da Cuca, Vitinho è molto bravo, difficile da marcare perché sa partire dall’esterno e calciare in porta sia di destro che di sinistro. A me ricorda molto Robinho, sia come movenze sia per l’esplosività nel dribbling.

Secondo il sito transfermarkt.it il valore del giocatore è di 150.000 euro una cifra che andrà presto ritoccata. Basta guardare queste prodezze:

doria difensore brasiliano botafogo

fonte: goal.com

Doria, promettente difensore cresciuto nelle giovanili del Botafogo e titolare fisso in prima squadra sarà venduto in questa sessione di mercato. Il club carioca, pieno di debiti, ha bisogno di liquidità per poter sanare alcune pendenze, tra cui gli stipendi arretrati di molti giocatori in rosa. E la vendita di Doria dovrà essere effettuata in fretta e senza dare tempo alla Receita Federal, il Fisco brasiliano, di pignorare i soldi ricavati.

La strategia del Botafogo infatti è “dribblare” i controlli del Fisco sapendo che l’organismo non controlla i conti correnti del club 24 ore al giorno. Per questo la cessione di Doria dovrà essere “lampo” e il ricavato dovrà essere girato subito sui conti dei giocatori che ancora devono ricevere lo stipendio. Lo scorso giovedì un parte dei debiti del club è stato sanato ma la società non ha ancora saldato gli stipendi di giugno.

“Non è facile – spiega Il direttore tecnico del Botafogo – la crisi finanziaria esiste non solo a causa dell’interdizione dell’Engenhão ma anche per i pignoramenti. Questo non succedeva negli anni passati. Non ci piace e sento vergogna per non poter pagare gli stipendi regolarmente ma purtroppo questa è la realtà del club quest’anno”

La crisi finanziaria del Botafogo si è accentuata dopo che la Prefettura di Rio ha interdetto al club l’uso dell’Engenhao. Dal 26 marzo il Botafogo non sta incassando soldi quindi per le partite casalinghe e questo ha comportato una perdita grave nelle casse del club.

La cessione inevitabile di Doria però non sarà un’operazione facilissima. È vero che ci sono molti club interessati tra cui Chelsea, Juventus, Benfica e Barcellona ma il Botafogo accetta di negoziare solo sulla base minima di 10 milioni di euro (30,5 mln di reais).

Il Siviglia offre 6 milioni per Ralf del Corinthians

by Stefano on

ralf corinthians offerta sivigliaDopo la cessione di Paulinho al Tottenham, un altro giocatore fondamentale del Corinthians è corteggiato da una squadra europea. Si tratta del mediano Ralf per cui il Siviglia, secondo il quotidiano Diario De S.Paulo, ha presentato un offerta di 18 milioni di reais, circa 6 milioni di euro.

Il Direttore generale del Corinthians Roberto de Andrade ha fatto sapere che il club non è intenzionato a vendere il giocatore ma questo non impedisce che possano essere intavolate trattative qualora il giocatore manifestasse l’intenzione di partire.

Sempre dal Diario de S.Paulo si legge che Ralf abbia confidato agli amici di non essere entusiasta della proposta economica del Siviglia visto che nel Corinthians è uno dei giocatori più pagati (riceve 300 mila reais al mese, circa 98 mila euro.)

Ralf ha già ricevuto un aumento di stipendio nel 2011 dopo che la Fiorentina aveva presentato un’offerta di 15 milioni di reais, circa 4,5 milioni di euro.

Il Besiktas vuole Ronaldinho

by Stefano on

ronaldinho interesse besiktas

fonte: eurosport.com/

La notizia arriva dalla stampa turca: il presidente del Besiktas Ahmet Nur Cebi ha dichiarato al sito Sporx.com che ha iniziato una trattativa per portare in Turchia Ronaldinho. I contatti sono stati già avviati con Roberto Assis (procuratore e fratello del fantasista dell’Atletico-MG) che da mercoledì è a Instabul.

“I nostri incontri continueranno giovedì, la differenza di fuso orario con il Brasile è un problema. Altri club vogliono Ronaldinho e alcune situazioni devono essere negoziate”, ha detto Nur Cebi.

Il sito turco ha pubblicato foto e video di Roberto Assis a Instanbul. La principale difficoltà per raggiungere un accordo tra Ronaldinho e il Besiktas è il contratto che il centrocampista ha con l’Atlético. R10 accetterebbe di trasferirsi in Turchia nel 2014 ma il Besiktas lo vorrebbe subito.

Secondo sempre la fonte turca, il compenso offerto a Ronaldinho sarebbe di circa 12 milioni di euro l’anno, cifra che si raggiungerebbe attraverso patrocini e sponsor. L’interesse del Besiktas per Ronaldinho non è una novità visto che voci erano circolate già a maggio ma a quel tempo, Assis aveva chiuso le porte per una possibile negoziazione allegando la motivazione che il club era troppo “poco importante” per Ronaldinho.

I vertici dell’Atlético hanno commentato la notizia ricordando che il giocatore ha un contratto fino a dicembre ed è prevista una multa in caso di rescissione. Ma questo non vieta a Ronaldinho di firmare un pre-contratto e liberarsi nel 2014.

Rivoluzione Vasco: 22 nuovi acquisti nel 2013

by Stefano on

Cris dal Gremio al Vasco

Nonostante una situazione economica non invidiabile, il Vasco è la squadra carioca che si è maggiormente rinforzata in questo 2013, per lo meno in termini numerici. Sono 22 i giocatori che il club ha acquistato in questa stagione e la dirigenza ha in mente almeno altri 2 acquisti prima di chiudere la rosa. Obiettivi: un regista e un portiere, ruoli in cui la squadra di San Januario è carente.

L’ultimo ad arrivare in casa del Vasco è stato il difensore Cris preso dal Grêmio con la formula del prestito fino a fine stagione. Insieme ad André Ribeiro e Rafael Vaz, andrà a completare la retroguardia che è stata completamente rinnovato a rispetto allo scorso anno.

Il settore però maggiormente rivoluzionato è l’attacco: Solo quest’anno sono arrivati ben 7 giocatori per il reparto offensivo. L’unico veterano nel gruppo è Eder Luis.

Ecco l’elenco di tutti i giocatori acquistati dal Vasco nel 2013:

Elsinho, Nei, Fagner e Yotún (laterali), André Ribeiro, Cris e Rafael Vaz (difensori centrali), Sandro Silva, Fillipe Soutto e Guiñazu (mediani), Pedro Ken, Alisson, Montoya e Juninho (centrocampisti), Leonardo, Thiaguinho, Robinho, Edmilson, Reginaldo, André e Willie (attaccanti) oltre al portiere Michel Alves

Pillole di Calciomercato: Felipe Melo al Flamengo?

by Stefano on

felipe melo

La dirigenza del Flamengo sta studiando la possibilità di riportare Felipe Melo in Brasile, visto che il giocatore ha recentemente manifestato la volontà di tornare in patria. In procinto di lasciare il Galatasaray, il centrocampista interessa anche al Sao Paulo. La Juventus, società che ancora detiene il cartellino del giocatore, difficilmente lo tratterrà mas spera di incassare intorno agli 8 milioni

Ufficiale: Reginaldo al Vasco. Trovato l’accordo tra il club carioca e il Siena. L’attaccante lascia l’Italia e torna in Brasile per vestire la maglia del Vasco da Gama.

Un altro brasiliano potrebbe lasciare l’Italia e tornare in patria. Si tratta del difensore centrale della Lazio André Dias. Anche in questo caso, sulle tracce del giocatore c’è il Flamengo.

Il Ceará ha dato via libera per il trasferimento del difensore Rafael Vaz al Vasco, che dopo l’attacco prova a rinforzare anche la difesa.

Nilmar del Villareal interessa al Fluminense. Nel 2004 l’attaccante è passato dall’Internacional al Lione per una cifra introno ai 44 milioni di reais (circa 18 milioni di euro). In partenza nel Fluminense è Carlinhos, probabile destinazione il Galatasaray.