flamengo

Il Flamengo presenta Eduardo da Silva

Foto: Gilvan de Souza / Flamengo (GloboEsporte)

Dopo 10 giornate di campionato il Flamengo, la squadra con più tifosi in Brasile, è ultima in classifica. La società sta correndo ai ripari sul mercato e proprio ieri ha presentato l’attaccante Eduardo da Silva.

Si tratta di un acquisto importante soprattuto per il campionato brasiliano di un giocatore di 31 anni, brasiliano naturalizzato croato che per la prima volta nella sua carriera giocherà per un club professionistico in Brasile.

La storia di Eduardo infatti è molto curiosa: ha lasciato il Brasile nel 1999 dopo essersi messo in mostra in un torneo giovanile amatoriale chiamato “Taça das Favelas” (Coppa delle Favelas).

In Europa ha giocato per 6 stagioni nella Dinamo Zagabria prima di passare all’Arsenal. A Londra di lui si diceva un gran bene ma un gravissimo infortunio ne ha condizionato la carriera. Passato nel 2010 allo Shakhtar Donetsk ha partecipato con la nazionale croata agli Europei del 2012 e agli ultimi mondiali in Brasile scendendo in campo per pochi minuti nella partita contro il Camerun.

In attacco ha ricoperto tutti i ruoli, da punta centrale a esterno ma a lui chiederanno soprattutto di segnare gol pesanti per salvare la stagione del peggior Flamengo degli ultimi anni.

Pillole di Calciomercato: Felipe Melo al Flamengo?

by Stefano on

felipe melo

La dirigenza del Flamengo sta studiando la possibilità di riportare Felipe Melo in Brasile, visto che il giocatore ha recentemente manifestato la volontà di tornare in patria. In procinto di lasciare il Galatasaray, il centrocampista interessa anche al Sao Paulo. La Juventus, società che ancora detiene il cartellino del giocatore, difficilmente lo tratterrà mas spera di incassare intorno agli 8 milioni

Ufficiale: Reginaldo al Vasco. Trovato l’accordo tra il club carioca e il Siena. L’attaccante lascia l’Italia e torna in Brasile per vestire la maglia del Vasco da Gama.

Un altro brasiliano potrebbe lasciare l’Italia e tornare in patria. Si tratta del difensore centrale della Lazio André Dias. Anche in questo caso, sulle tracce del giocatore c’è il Flamengo.

Il Ceará ha dato via libera per il trasferimento del difensore Rafael Vaz al Vasco, che dopo l’attacco prova a rinforzare anche la difesa.

Nilmar del Villareal interessa al Fluminense. Nel 2004 l’attaccante è passato dall’Internacional al Lione per una cifra introno ai 44 milioni di reais (circa 18 milioni di euro). In partenza nel Fluminense è Carlinhos, probabile destinazione il Galatasaray.

Brasileirao 2013: il pallone ufficiale è arancione

by Stefano on

pallone brasileirao 2013

pallone ufficiale Brasileirao 2013

Questo sabato comincia il campionato brasiliano 2013 e questo è il pallone ufficiale che sarà utilizzato durante il torneo. Già utilizzata durante la copa do Brasil, la palla arancione con strisce gialle e nere sostituirà dopo diversi anni il classico pallone bianco.

Non sarà la sola novità “scenica” del prossimo brasileirao, visto che il Brasile calcistico si sta rifacendo il look in vista dei prossimi mondiali. Oggi il Flamengo presenta la sua nuova maglia brandizzata Adidas anche se da ieri circolano su internet alcune foto postate da un blogger uruguaiano.

nuova maglia flamengo 2013

nuova maglia flamengo 2013

Sabato sarà la volta del Vasco che presenterà una nuova uniforme che richiamerà quella con il primo scudo, in occasione dei 115 anni del club.

I tifosi del Gremio e del Bahia dovranno invece attendere i primi di giugno per vedere le nuove maglie 2013.

Rafinha Flamengo 17enne fenomeno

fonte: extra.globo.com

La torcida del Flamengo ha già dimenticato Ronaldinho e Adriano. Adesso il nuovo fenomeno è Rafinha, giovane trequartista che sta trascinando a suon di gol e assist il Flamengo nel campionato carioca 2013.

Nella vittoria per 4-0 sul Friburguense, Rafinha è stato protagonista con 2 assist e un gran gol. I tifosi hanno già creato il coro “Rafinha è meglio di Neymar” ma il 17enne vuole rimanere con i piedi per terra: “Neymar è un campione riconosciuto a livello internazionale, io ho appena cominciato e ho ancora tanto ‘riso e fagioli’ da mangiare..”

Anche il tecnico Dorival Junior cerca di calmare l’euforia che si sta creando intorno al giocatore per preservarlo: “è un giovane talento ma nessuno parlava di lui un mese fa, bisogna avere calma nel giudicarlo”. Tutta questa attenzione infatti potrebbe condizionare il rinnovo di contratto con il giocatore i cui diritti sportivi sono per 50% del Flamengo e l’altra metà appartiene a un gruppo finanziario.

Altro giocatore del Flamengo che sta salendo alla ribalta è Hernane, attaccante di 26 anni, capocannoniere con 7 gol del torneo carioca. Numeri importanti addirittura superiori a quelli di Vagner Love che nel 2012 aveva iniziato la stagione segnando 5 gol.

I gol di Flamengo x Friburguense

Flamengo: 9 giovani promesse da seguire nel 2013

by Stefano on

Flamengo giovanili

fonte:flamengo.com.br

Il 2012 non è stato un anno positivo per il Flamengo. Tra lotte interne societarie e crisi di risultati, le speranze della tifoseria rubro-negra erano riposte in alcuni giovani interessanti del vivaio. Luiz Antonio, Negueba, Thomás, Muralha, Adryan, Mattheus, Frauches e Marllon hanno alternato cose positive e negative non ripagando in pieno le aspettative. Di loro però si dice un gran bene e hanno le potenziali per affermarsi nel 2013. Adryan, 18 anni, è forse il più talentuoso di questo gruppo e ha già mostrato di avere tecnica e personalità. Non a caso è seguito da diversi club europei.

Adeus Patricia, il Flamengo ha un nuovo presidente

by Stefano on

fonte: veja.abril.com.br

Il candidato Eduardo Bandeira de Mello ha battuto Patricia Amorim nelle elezioni per il nuovo presidente del Flamengo. Eletto con la promessa di rendere più moderno il dipartimento di calcio del club carioca, il nuovo presidente resterà in carica per i prossimi tre anni fino al 2015.

La principale sfida per Eduardo Bandeira sarà fronteggiare la crisi economica del club che ha debiti per centinaia di milioni di reais. Patricia Amorim ha ammesso la sconfitta e ha commentato:”se ho sbagliato, chiedo scusa”.

L’ex presidente lascia il Flamengo dopo due anni segnati da insuccessi e crisi interne nello spogliatoio, basti ricordare il caso Ronaldinho, i continui dissapori con Zico e il fiasco dell’operazione Adriano.

Zambrotta tentato da una esperienza nel calcio brasiliano

by Stefano on


Zambrotta
potrebbe seguire l’esempio di Seedorf e andare a chiudere la carriera in Brasile. La destinazione sarebbe la stessa, Rio de Janeiro, ma non nel Botafogo bensì nei rivali del Flamengo. Secondo l’agente del giocatore, Marcello Bonetto, Zambrotta sarebbe tentato dall’ipotesi di giocare nel campionato brasiliano. Il giocatore, svincolatosi a giugno dal Milan è ancora senza squadra e medita di trasferirsi a Rio de Janeiro.

In Brasile circola voce di un interesse del Flamengo ma ancora non è stata aperta una trattativa concreta. Queste le parole del procuratore di Zambrotta in una intervista rilasciata a Lancenet: “Gianlunca è un campione del mondo e si sta allenando. Al momento non c’è stato alcun contatto con il Flamengo ma sicuramente per il giocatore sarebbe interessante valutare una proposta dall’estero in particolare dal Brasile. Al momento però non c’è niente.”

Chi si rivede! Adriano annuncia il ritorno al Flamengo

by Stefano on

fonte:globoesporte.com

Alla notizia del prossimo ritorno di Adriano con la maglia del Flamengo, qualcuno potrebbe ironizzare che il club della Gavea ha trovato l’attaccante “di peso” che tanto cercava. Dopo tutto Adriano stesso ha dichiarato di essersi sentito offeso per non essere stato preso in considerazione mentre il Flamengo negoziava Diego, Riquelme e persino Del Piero. Il fatto è che l’ex Imperatore lo si vedeva più in churrascaria che a fare riabilitazione per curare l’ennesimo infortunio della sua funestata carriera. Ma ora Adriano è guarito e si dice pronto a tornare.

Questioni burocratiche lo separano dal vestire nuovamente la tanto amata maglia rubronegra, dettagli che potrebbero essere risolti nei prossimi giorni. Adriano dice di sentirsi bene e il medico del Flamengo e della nazionale brasiliana José Luis Runco ha dato il via libera al giocatore dichiarandolo completamente riabilitato dopo l’operazione subita ad aprile al tendine d’achille del piede sinistro.

Chissà se Adriano con impegno e dedizione riuscirà ad avvicinarsi di nuovo ai livelli del 2009 quando con i suoi 19 gol trascinò il Flamengo alla conquista del campionato brasiliano.