Internacional

I grandi club del calcio brasiliano sono in crisi?

by Stefano on

Cosa sta succedendo ai club più blasonati del calcio brasiliano? È l’interrogativo che in molti si stanno ponendo. Di cinque squadre approdate agli ottavi della Copa Libertadores solo il Santos è riuscito a passare il turno.

Gremio, Cruzeiro, Internacional e Fluminense sono state eliminate da avversari modesti riuscendo anche a dilapidare il vantaggio accumulato nella gara di andata subendo, come nel caso del Fluminense, delle rimonte clamorose. Fred e compagni infatti sono stati battuti dal Libertad per 3-0 dopo aver vinto per 3-1 la partita casalinga.

Stesso destino amaro per il Cruzeiro che ha subito uno 0-2 casalingo che ha vanificato la vittoria per 1-2 sul campo dell’Once Caldas.  Doppia sconfitta invece per due storiche squadre gauche: il Gremio è uscito sconfitto in entrambe le sfide contro l’Universidad Catolica e l’Internacional dopo il pareggio per 1-1 dell’andata, ha perso per 2-1 contro il Penarol.

Per la prima volta nella storia della Libertadores, il Paraguay ha più squadre del Brasile qualificate alle fasi finali della competizione. Una sola squadra brasiliana ancora in corsa invece non la si vedeva dal 1994 e si trattava anche in quell’occasione sempre del Santos vittorioso sull’ América-MEX.

Lucio accusa l’Internacional di aver peccato di superbia

by Stefano on

Lucio mondiale per club

“Sono stati superbi e hanno sottovalutato gli avversari”. Così parlò Lucio, difensore brasiliano dell’Inter di Milano, a proposito dell’Inter di Porto Alegre.

E Doveva essere Inter contro Inter, la finale del Mondiale per Club. Invece ci sarà l’Inter di Milano che giocherà contro se stessa. Perchè il Mazembe, per quanto si possa essere diplomatici, non si può considerare la squadra più forte del mondo.

Lo poteva essere l’Inter di Porto Alegre, quella brasiliana, del talento perennemente incompiuto di D’Alessandro. E invece i Colorado se ne sono tornati in Brasile a capo chino, disertando così la partita di cui si parlava, forse troppo, già da mesi. Italia contro Brasile per l’ennesima sfida mondiale, nel calcio come in altri sport.

Lucio ha ricordato la festa che l’Internacional ha organizzato il 7 dicembre il giorno prima di imbarcarsi per Abu Dhabi, com 30 mila tifosi a salutare i giocatori al Beira Rio. “Non si può festeggiare ancor prima di giocare, non è una cosa buona ma solo una distrazione”, ha detto Lucio.

Alcuni (il capitano Bolivar ndr) avevano già promesso che sarebbero diventati campioni.

“Che serva di lezione”, ha aggiunto il difensore nerazzurro, “hanno sottostimato l’avversario finendo per perdere”.