seleçao brasileira

Copa America 2011, era meglio convocare Hernanes?

by Stefano on

La stampa brasiliana continua a interrogarsi sulla prestazione poco convincente offerta dal Brasile nella sua partita d’esordio nella Copa America 2011. Ad apparire sottotono è sembrato soprattutto il reparto offensivo che non è riuscito a creare troppi grattacapi alla retroguardia venezuelana.

Robinho e Neymar non sono riusciti a inventare e Pato è stato poco concreto sottoporta. Ma ci si aspettava ben altro anche da Paulo Henrique Ganso che dovrebbe essere il faro del centrocampo verdeoro.

Mano Menezes lo ha preferito a Hernanes, escludendo di fatto il laziale dalla lista dei convocati e in molti hanno storto il naso di fronte a questa scelta.

Copa America 2011: quante possibilità ha il Brasile?

by Stefano on

Oggi prende il via la Copa America e per un po’ in Brasile si parlerà di più della seleção che del campionato di serie A. Rispetto alla gestione Dunga, la nuova nazionale di Mano Menezes ha un’ossatura più giovane anche se il Ct non si è voluto privare dell’esperienza internazionale di giocatori come Julio Cesar e Lucio (quest’ultimo preferito come titolare a David Luiz del Chelsea).

La formazione titolare che debutterà domenica contro il Venezuela sembra già essere definita (Julio Cesar; Daniel Alves, Lúcio, Thiago Silva e André Santos; Lucas Leiva, Ramires e Paulo Henrique Ganso; Robinho, Neymar e Alexandre Pato) tuttavia Mano Menezes sta provando a mescolare le carte.

Ronaldo si prepara alla gara d’addio alla Seleçao

by Stefano on

Una grande festa in onore di Ronaldo, uno degli attaccanti più forti dell’ultimo secolo. Questo dovrà essere la gara amichevole tra Brasile e Romania, in programma questo martedi allo stadio Pacaembu di San Paolo. Il calcio brasiliano si prepara ad applaudire per l’ultima volta il Fenomeno con la maglia della seleçao e l’attesa è già grande.

Oggi Ronaldo ha ricevuto un orologio di lusso personalizzado omaggio della CBF e consegnato dal presidente Ricardo Texeira durante una cerimonia organizata nell’hotel sede del ritiro della nazionale brasiliana.

Ronaldo, il giorno dell’addio al calcio giocato

by Stefano on

Ronaldo Luis Nazario da Lima ha deciso di chiudere la sua carriera di giocatore professionista. Lo annuncerà oggi alle 12:40 brasiliane (15:30 in Italia) in una conferenza stampa organizzata nel centro sportivo del Corinthians.

Una notizia che coglie tutti di sorpresa perchè Ronaldo aveva già annunciato che avrebbe chiuso la carriera a fine stagione. Ma il Fenomeno brasiliano ha deciso di anticipare i tempi rivelando questa sua scelta  durante un’intervista al programma Tv  “Fantastico”.

La sua mente e il suo cuore, ha detto il calciatore brasiliano, vorrebbero continuare ma il il suo corpo non ce la fa più: “penso un dribbling, una giocata ma non riesco a eseguirla bene”.

Molto probabilmente l’uscita dalla Libertadores e le forti contestazioni dei tifosi che avevano già fatto andare via Roberto Carlos, grande amico di Ronaldo, hanno pesato sulla scelta dell’attaccante brasiliano.

Tutti i giornali brasiliani in queste ore stanno dando grande risalto alla notizia, soprattutto il sito Globoesporte che ha dedicato tutto lo spazio delle news in primo piano alla carriera di Ronaldo: una lunga storia di successi, infortuni, polemiche, matrimoni e relazioni extraconiugali.

Ripercorrendo la storia di Ronaldo si scoprono tanti particolari, tante storie curiose, soprattutto legate alla sua infanzia. Per esempio il fatto che fosse chiamato “Monica” dai suoi compagni di scuola per la sua somiglianza, dovuta ai denti incisivi sporgenti, con il personaggio del fumetto “A turma da Monica“.

Oppure che L’Inter aveva già provato a prenderlo quando aveva 16 anni ed offrendo 500.000 dollari al Cruzeiro ma la squadra mineira non volle cederlo, scommettendo sulle potenzialità del giocatore.

E poi ci sono le storie di gossip. Tra matrimoni falliti, figli segreti nati da relazioni extraconiugali e scappatelle durante le tourneè estive e lo scandalo con i transessuali, le storie di Ronaldo hanno riempito molte pagine dei giornali patinati.

Non si è fatto proprio mancare niente Ronnie. In questi giorni ha detto di aver pianto molto pensando all’addio ammettendo però che questa parte della sua vita è stata bellissima.

Un sogno che prima poi doveva finire, come per tutti i calciatori. Un lunedì malinconico per il calcio brasiliano.

La seleção non parla italiano

by Stefano on

Mano Menezes, nuovo CT del Brasile è arrivato per guidare la rivoluzione del dopo Dunga: tanti giovani talenti, meglio se provenienti dal campionato brasiliano. E così molti protagonisti del campionato italiano hanno perso la poltrona. Ecco chi sono:

Julio CesarJulio Cesar, n.1 indiscusso con Dunga adesso sente sempre più pressante la concorrenza di Vitor del Grêmio.

 

DoniDoni, messo fuori rosa nella Roma, ha ormai anche pochissime chance di tornare tra i pali nella seleçao.

 

 

MaiconMiglior terzino sinistro della Champions League 09/10, Maicon sembra aver perso il posto da titolare. Mano gli preferisce Dani Alves del Barça.

 

LucioLucio, difensore centrale titolare nell’Inter, è costretto a cedere il posto in nazionale a un altro “italiano”, il rossonero Thiago Silva.

 

JuanAnche Juan come Lucio era titolare fisso con Dunga ma adesso David Luiz del Benfica sembra avergli rubato il posto.

 

Felipe MeloPupillo di Dunga, Felipe Melo è stato il più criticato in Sudafrica. Nonostante il buon inizio di stagione con la Juve, è difficile un suo ritorno in nazionale.

 

Julio BaptistaRiserva di Kakà ai mondiali, nella Roma trova pochissimo spazio. Difficile rivedere Julio Baptista con la maglia verdeoro quest’anno.

Socrates: il Brasile non è favorito al Mondiale

by Stefano on

Acho que o Brasil fisicamente está muito mal neste momento. Estou extremamente preocupado

Socrates

Secondo l’ex capitano della seleção del 1982, il Brasile farà fatica in questo Mondiale. Addirittura potrebbe non superare la prima fase. La colpa? la cattiva condizione fisica.

I favoriti alla vittoria sono per Socrates, Argentina, Inghilterra, Olanda e Spagna.

Folha.com – Videocasts – Para Sócrates, Brasil terá dificuldades na Copa – 10/06/2010